Cancellazione Crif: come ottenerla gratuitamente

Prima di capire come fare per cancellare gratuitamente una segnalazione negativa in Crif, che potrai benissimo riuscire a fare da solo senza nessun supporto di agenzie che effettuano al tuo posto la pratica naturalmente a pagamento, vediamo di capire che cos’è la Crif.

Crif, Centrale Rischi Finanziari, è una banca dati alla quale fanno riferimento le banche e gli istituti di credito in Italia per verificare la tua posizione e la tua storia creditizia. Lì si possono conoscere i finanziamenti in corso e la regolarità della loro posizione. Le banche prima di un prestito o mutuo, ma anche per emettere un finanziamento, si rivolgono a Crif per conoscere tutti i tuoi dettagli finanziari.

Si tratta di un circolo perché a Crif i dati relativi alla tua posizione economica sono le banche stesse a darli. Succede quando c’è un ritardo su un pagamento, o non viene pagata una rata: la banca invia a Crif una segnalazione che è visibile a tutti gli istituti di credito per un certo periodo. Dopo di che se tutto torna regolare la stessa segnalazione viene eliminata in modo automatico.

Come sapere se si è segnalati in Crif

E’ possibile sapere se esistono segnalazioni facendo una visura gratuita Crif a proprio nome. Il procedimento è relativamente facile: una volta sulla pagina si clicca su Crif Verifica i tuoi dati, si scende fino a fine pagina e si clicca su “Vai al Modulo Privati”. Qui si seleziona il pulsante “Compila una nuova richiesta” e poi il tipo di richiesta ‘A’ (Chiedo di conoscere i dati registrati sul Sistema di Informazioni Creditizie (SIC) di CRIF). Si prosegue con “continua” in basso si immettono i propri dati con una mail valida.

A questo punto è tutto fatto, e si riceverà una mail con il codice per effettuare il pagamento; dopo circa 15 giorni si riceveranno tutte le informazioni sulla propria posizione contenute nella banca dati Crif.

Come cancellare una segnalazione negativa in Crif

Come spiegato prima tutte le segnalazioni negative in Crif vengono automaticamente eliminate dopo un certo periodo di tempo se non sono presenti ulteriori nuove segnalazioni. Ma se in questo lasso di tempo hai bisogno di richiedere un mutuo è evidente che la banca non te lo concederà perché si informerà e troverà la segnalazione. A questo punto è necessario cancellarla subito.

Innanzitutto se il fido è negativo va coperto, portando il conto ad una situazione attiva e poi lo chiudi. Dalla banca fatti rilasciare un documento che attesti l’avvenuta chiusura sia del fido che del conto. La tua situazione Crif dopo 6 mesi sarà completamente come nuova.

Se hai chiesto un mutuo e ti è stato negato questa segnalazione rimarrà visibile in Crif per 30 giorni e poi si cancellerà automaticamente.

Cancellazione e richiesta di un nuovo mutuo

La procedura online con visura è un buon sistema per conoscere la tua situazione ma esiste un servizio a pagamento che si chiama Mettinconto Crif, costo annuale di 35 euro, che fornisce una visura più completa.

Con questo servizio il monitoraggio della tua situazione è più approfondito e disporrai anche di un operatore che potrà analizzare meglio la situazione e spiegarti in quanto tempo potrai tornare alla normalità. Questa opportunità è utile nel caso tu abbia bisogno di accedere presto ad un nuovo finanziamento e voglia cancellarti gratis dalla Centrale rischi finanziari nel modo più rapido possibile.

La cosa importante da ricordare è quella di non affidarsi mai a presunti salvatori che dietro compenso promettono di cancellare la tua posizione di cattivo pagatore. Questo come avrai capito non è possibile, i dati negativi si cancellano soltanto quando la banca smetterà di segnalarti in Crif e questo accadrà quando avrai sanato la tua posizione e sarà passato un certo lasso di tempo.

In Mettinconto Crif hai a disposizione un’area privata dove verificare rapidamente le segnalazioni a tuo nome, e un supporto telefonico incluso che puoi utilizzare a tuo piacere. Quando Crif avrà cancellato i dati negativi potrai inoltrare una nuova richiesta di prestito o finanziamento senza rischiare che ti venga negato perché a quel punto la banca non vedrà nulla di negativo in quanto la situazione precedente è stata sanata e non sarà più visibile.