Prestiti per Protestati Senza Cessione del Quinto

Le possibilità di ottenere prestiti sono molteplici con diverse modalità ma se hai avuto dei problemi pregressi, allora le possibilità si riducono, quindi è lecito domandarsi quali sono le possibilità di ottenere prestiti per protestati senza cessione del quinto. Questa possibilità escludente riduce ulteriormente il campo delle possibilità, essendo la cessione del quinto una delle strade preferenziali e più facili da percorrere per ottenere un prestito qualora si sia stati iscritti nel Registro dei Protestati. Questi sono persone che hanno avuto dei problemi fondamentalmente di due tipi possibili diversi:

  • Una o più cambiali non onorate con il pagamento puntuale che ha generato un protesto
  • Un assegno scoperto che è stato inviato al protesto.

A prima vista potrà sembrare una distinzione accademica, sempre di persona protestata si tratta, ma non è così: in caso di protesto generato a seguito di mancato pagamento di una cambiale, ti sarà automaticamente preclusa la possibilità di ottenere un altro prestito cambializzato mentre qualche via resta aperta, magari presentando garanzie adeguate, se il protesto ha avuto origine da un assegno scoperto.

In realtà se hai avuto un protesto la cessione del quinto è la via più semplice e probabile per ottenere un prestito, se sei un dipendente con almeno un minimo di anzianità lavorativa. Dunque, perché precludere tale possibilità? Certamente questo non è possibile se hai già avuto una cessione del quinto pregressa o se la tua azienda è una piccola azienda in crisi in quanto in queste situazioni diminuiscono le garanzie, per il creditore, di recupero della somma prestata, altrimenti dovresti riconsiderare la tua avversione verso tale forma di prestito, semplice e sicura. In alternativa al prestito senza cessione del quinto potresti optare per un prestito con delega che è accessibile alle persone che hanno già avuto un prestito con cessione, realizzando con questa forma una cessione del doppio quinto. E’ bene sapere che comunque la decisione sulla fattibilità del prestito è sempre a discrezione del creditore.

Altre forme di prestito possibile

Del prestito cambializzato abbiamo già parlato, quindi ribadiamo solo che questo è possibile per i protestati se il protesto è relativo ad assegno scoperto pur sempre a discrezione dell’erogante che potrebbe richiedere garanzie aggiuntive come dei valori in pegno oppure la firma di un garante che possa, a sua volta, portare delle garanzie a copertura del debito. In rapido sviluppo in quest’ultimo periodo sono i prestiti tra privati, il Social Lending o ancora detto Prestito Peer to Peer. Diverse piattaforme sul Web, autorizzate dalla Banca d’Italia, fungono da mediatrici e garanti in questi prestiti che sono sganciati dai meccanismi bancari ma ti consigliamo, prima di aderire a questa forma di prestito, di leggere attentamente le condizioni, ad evitare sorprese sgradite successive.

Un’ultima forma che segnaliamo per prestiti a protestati senza cessione del quinto è la possibilità di avere dei prestiti dal datore di lavoro. Molte aziende ne prevedono la possibilità e sicuramente questa è una possibilità da tenere bene in considerazione in quanto spesso non gravati da interessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *