Prestito tra familiari: Scrittura privata anti redditometro

Tra familiari conviventi (coniugi, figli, genitori) ma anche tra parenti stretti (nipoti, fratelli e sorelle, nonni ecc.) è frequente il ricorso a prestiti infruttiferi per acquisto di beni di una certa rilevanza come ad esempio, fabbricati, autovetture, o di altra natura.
In questi casi, visto il rapporto di parentela stretta, i prestiti venivano effettuati senza far ricorso a nessun tipo di atto che ne formalizzasse lo stesso, considerandolo un “impegno morale”.
Oggi, l’amministrazione finanziaria, grazie a nuovi strumenti di ricerca dei redditi imponibili non dichiarati, come ad esempio, quello del REDDITOMETRO, non consente più tali formule di prestito.
E’ fondamentale infatti dimostrare l’origine delle somme confluite nel conto o nella disponibilità di un determinato soggetto.

Il prestito tra familiari: Scrittura privata anti redditometro è un metodo che serve per regolamentare i prestiti tra familiari senza ricorrere a formalismi spesso eccessivi.
Si può fare una scrittura privata che deve contenere la data e le firme di tutti i soggetti coinvolti dalla stessa; per rendere la data “certa” si possono percorrere alcune strade, vediamole insieme.
Se le cifre del prestito sono considerevoli è bene registrare la data della scrittura privata presso la Agenzia delle Entrate, pagando la relativa imposta di registro in proporzione all’entità della somma considerata; si può registrare la data anche all’ufficio postale, si può ricorrere alla firma elettronica dell’atto, o scambiarsi l’atto con raccomandata di andata e ritorno che ne attesti la data certa, o tramite scambio di posta elettronica certificata che ha la stessa valenza della raccomandata postale.

E’ inoltre importante, prestare attenzione nella fase di concessione e rimborso, prestare particolare attenzione alle norme antiriciclaggio, rispettando attentamente quelli che sono i limiti previsti per l’utilizzo dei contanti.
Il consiglio è quello, per i pagamenti, di ricorrere a metodi di pagamenti “tracciabili” come ad esempio bonifici di vario genere o l’utilizzo di assegni.
In vari siti (che troverete digitando anche solo il titolo di questo articolo) potrete reperire i vari moduli che attestano la Scrittura privata di donazione di somma tra familiari, o Scrittura privata di prestito infruttifero tra familiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *